GhostArk device

Esperienze non felici nelle sessioni di EVP

Al sottoscritto capitò più volte durante una sessione di EVP con il ghost box di ormai preistorica generazione e anche con il registratore digitale, di imbattersi in entità che pur sillabando parole corte mi fecero intendere che buone non erano.

Alcuni esempi: alla mia domanda: “Chi sei” la risposta fu: “ il diavolo” oppure: “ perché non vieni con noi /così vedi com’è?” o ancora: “ va fan… c…. /pezzo di m….” o ancora: “ devi morire!”.

Mentre con il solo registratore: ringhi, grugniti, urla, passi pesanti, colpi anche simili a cannonate e tutto questo non udibile a orecchio ma solo riascoltando la traccia. Mi è anche accaduto di sentire colpi e passi con l’udito ma questo è un altro fenomeno di natura sentitivo-medianica.

Ho maturato inoltre una diffidenza in EVP sia con il ghost box che con il registratore, sulle voci infantili che chiedono magari aiuto. Non so esattamente perché, ma sentivo che dovevo stare attento. E fu un’ottima decisione. Spesso dietro voci infantili e dal sapore innocente si celano entità non certo buone. Mi spiace perché in questo modo magari non potrei essere utile a un’entità infantile reale. Ma non corro rischi.

Io sono molto molto guardingo nell’accogliere richieste di aiuto o peggio ancora propormi io stesso di aiutare entità. Ci ho provato in passato qualche volta, ma è talmente nebulosa la questione che si rischia di fare autogol. E la ragione è semplice, si viene a creare un contatto mentale/spirituale molto stretto senza sapere esattamente con chi lo si ha e potrebbe, anche alla distanza, essere una brutta sorpresa.

Pregando si rilascia energia che può andare a beneficio dell’entità che è sincera oppure a una che è bugiarda e ottenuta la connessione con voi, non gli importa delle vostre preghiere, ma può senza permesso caricarsi della vostra energia.

Per cui ho preso ormai da anni la decisione di non aiutare nessuno, anche se richiesto, anche perché penso che poco riuscirei a fare e soprattutto non mi propongo quale paladino dell’aldilà o messaggero/postino.

Dovete sempre tener presente che non abbiamo nessuna certezza sull’identità di una entità, anche se vi dice il cognome, data di nascita, parentele, episodi segreti che potete verificare,  residenza ecc ecc.

E questo a chi fa ricerca poco importa saperlo, ma ottenere più informazioni possibili sulla natura paranormale del fenomeno non sull’orgine che è totalmente indimostrabile con qualunque mezzo elettrico, magnetico o elettronico.

Per cui state più accorti quando fate sessioni EVP sia con il ghost box che con il solo registratore. Seguite le regole che più volte ho scritto e non cercate un impatto emozionale perché può essere meraviglioso quanto pericoloso e soprattutto non pensate che gli eventuali effetti nefasti siano immediati, possono manifestarsi a distanza di mesi, talvolta anni. Entità non buone sono molto molto pazienti e loro decidono quando dare fastidio o incutere paura la quale anch’essa fa rilasciare energia. Per cui se un’entità non buona, sente che avete paura e rilasciate energia, questa cercherà di spaventarvi ancor di più per avere maggior energia da sottrarvi.

ciao a tutti

massimo r.

CEO di GhostArk

seguimi  su twitter se ti va: @maxim_reds o su facebook

o se vuoi segui su twitter : @GhostArk_device o su facebook

FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedIntumblrEmail
34

Lascia un commento