la foto di Ele Ele su FB

Il tempo almeno guardando l’orologio passa va avanti e indietro non torna. Qualche giorno fa’  c’è stato il mio compleanno. Non mi è piaciuto,  Ogni anno mi confronto  con la realtà che vivo e sebbene sia convinto che si vivono infinite vite, quello che conta è ciò che gli occhi mi permettono di vedere. Comunque grazie a tutti per gli auguri.

Ma ci sono momenti sempre più frequenti che i miei occhi vedono altro e le mie orecchie pure. Sebbene FB sia uno zibaldone di vero e falso, come del resto Youtube, a volte accade di incappare in qualcosa che spiegazione razionale non ha.

A dire il vero non mi sorprendo più di tanto.  E capisco anche le forti critiche perché non intendo più postare file ” illuminanti” dove ci possono solo essere soltanto due spiegazioni: o sono veri o io sono un truffatore. Sarebbe facile per me postare, ma non lo farò più. Il tentativo di aprire  a tutti la ” visione e l’ascolto ” del tutto per ora ha fallito.  Proprio Ieri sul gruppo Esploratori di Realtà , Ele Ele di FB ha postato una foto di una facciata di un’osteria dove sull’ultima finestra a destra si  ” vedrebbe” un viso  molto simile a quello che  mi sono  trovato nel cellulare il 19 dicembre scorso e ho scritto un articolo questo    Qualcuno ha gridato alla truffa, ma vi posso assicurare che io non l’ho fatto, forse qualcuno mi ha sottratto il cellulare e mi ha fatto uno scherzo, ma che io volutamente abbia cercato di postare qualcosa di falso, con il mio nome e cognome questo è impossibile. Io combatto da sempre i furboni o coloro che vedono cose che in realtà non ci sono. Ora la foto postata da Elle, vera o falsa che sia, poiché non ho un ingrandimento, non ho il nome della macchina fotografica, né il file nativo, è poco importante dal momento che alla mia domanda dove era l’osteria mi è stato risposto: “Ravenna”. Questa era una domanda trabocchetto… nella quale Ele Ele non è caduta. Poiché,  e lei non poteva saperlo, noi sapevamo già  di ” movimenti e avevamo avuto contatti radio con quella razza aliena che ha alcuni di loro stanziati come osservatori  proprio vicino a Ravenna o a un centinaio di kilometri e sappiamo esattamente dove.

Sia vero, sia frutto di una credenza dal sapore romantico, ma il sottoscritto, non è un giocattolaio, o un burlone  totalmente idiota che cerca di sputtanare il proprio nome e cognome.

questo ci tenevo a dirvi e che mi crediate o no, è un vostro problema. Il sottoscritto non ha più bisogno di credere o cercare prove.

ciao ciao

MVR

FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedIntumblrEmail
25

Lascia un commento