Vero, falso? Che vi importa?

Ebbene per quanto mi concerne, potrei pure sbagliarmi, ma il paranormale come viene inteso o vissuto, confermo che non esiste. Lo so che è un affermazione forte, ma ci sono arrivato dopo dopo lungo tempo. Ma allora cosa esiste?

Esistiamo noi che possiamo agire sulla percezione della realtà, che ogni cosa, inclusi i fenomeni anomali, passano attraverso di noi, sia direttamente, che come tramite. Ma tramite per chi? Ad oggi posso teorizzare che siano Alieni. Provo a seguire con voi questa “teoria”.

Per essere chiari se un gruppo (non di pallonari) fa un’indagine e vede un fonemeno cinetico, visivo, o registra EVP o MVP. il 95% è uno più partecipanti all’indagine, che inconsapevolmente (senza sentitivi presenti) lo hanno prodotto. Il restante 5% è interferenza aliena ma sempre attraverso l’essere umano.

Così dicasi per ogni tipo di seduta medianica, il medium a incorporazione manifesta un’entità o maestro, però sono sempre Alieni, anche con la tavola Ouija. Se qualcuno vede in casa oggetti spostarsi o spostati o ritrovati dopo giorni, sempre la solita pappa. O lo ha fatto uno di coloro che abitano in quella casa, oppure sempre lui o lei ma interferito da alieni. Se poi ci sono bambini o adolescenti è molto più facile assistere a fenomeni “anomali”.

Questo avviene poichè un bambino non ha una definita percezione della realtà, un adolescente o tardo adolescente può essere sotto stress e può originare anche un poltergeist.

sedia volante durante un poltergeist

Quindi possimo “supporre” che tutti i fenomeni anomali sono reali, ma tenendo presente chi può essere a produrli, consciamente se si tratta di sentitivi o involontari da qualcuno che non sa di essere un po’ sentitivo.

Ovviamente, se si suppone che esistano anche realtà parallele e alternative, e questi fenomeni possono essere registati anche senza la presenza di essere umani, che so, mettendo una videocamera IR o UV e registratori audio e poi allontandosi. E poi anal-izzate…si potrebbe avere qualche riscontro,

Oggi per una mezz’ora mi sono guardato, come digestivo, un’indagine di un gruppo di Roma credo. Niente da dire, ma siamo alle solite, anime dannate… spiriti inqueti, sapori demoniaci però mai angelici…chissà perché? Tutte cazzate se così vengono interpretate. Ma poi riflettevo: se un gruppo di cacciatori di fantasmi, va in un luogo abbandonato, magari un ex manicomio, grazie alla legge Basaglia, dove magari hanno sentito dire che ci sono manifestazioni strane… Con quale spirito il gruppo di coraggiosi ci va? Con la quasi totale sicurezza di beccare qualcosa. Sentono un bel colpo o registrano qualche evp poco chiaro… tutti sobbalzano… Ma se lo stesso colpo e un rumore nel registratore li sentissero in un luogo nuovo senza storia, anche vuoto, che ne so? Una pensione estiva e chiusa d’inverno, non sobbalzerebbero… non darebbero di certo una causa paranormale ovvero generata da fantasmi o anime tormentate, o residuali. Poichè anche su questi residuali ci sarebbe da dire parecchie cose, per prima che sarebbero legati a un posto preciso, se non si prende in considerazione l’esistenza di realtà parallele, aliene incluse. Insisto sempre poichè sia quel che sia, tutto passa attraverso di noi. E visto che ci siamo, studi di univeristà inglesi e americane, nonché la SPR inglese, danno quasi per certo che gli orb non hanno un’origine paranormale a parte qualche rarissimo cane sciolto. Ma come sempre se vi va di bere a grossi sorsi spiegazioni stramplate, inesistenti e balle costruite ad arte, spacciandole per vere… qui ci sono teatranti doc, già sputtanati come falsari e dimostrato, ma voi continuate a ubriacarvi così. Se vi divertite, sta bene. E non ponetevi troppe domande… vero, falso? Che vi frega? Godetevi il format, mangiando pop corn con birra e cola.

MRV

FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedIntumblrEmail
18

Lascia un commento