time

Viaggi nel tempo? Dico sì ma…

Ogni tanto scrivere di uno di quegli argomenti che sono stati dibattuti molte volte e esprimere la personale opinione in merito, non è sbagliato a mio avviso. Dunque oggi brevemente affronterò: “ I viaggi nel tempo”. E non scrivo in veste di ricercatore ma come uomo che sente.

Io non ho una teoria già espressa da abbracciare, ma ho la mia teoria.

Bisogna fare delle premesse prima di tutto.

1-      Il tempo non è come un fiume che scorre sempre nella stessa direzione

2-      Il tempo può essere alterato ( Einstein)

3-      Il tempo come noi lo conosciamo non esiste per me

4-       Esiste certamente una relazione tra spazio e tempo convenzionali

5-      Convengo che esistono almeno 11 dimensioni (teoria M) e quindi la multi universalità e/o diversi piani di esistenza

Ciò premesso soprattutto soffermandomi al punto 3 mi pongo la domanda dove allora esiste il tempo. Il tempo esiste nell’anima quindi l’anima è fatta di energia=amore e tempo perché lei è in grado di alterare lo spazio intorno a sé usando proprio il suo tempo. Al di fuori esiste quello che possiamo definire impropriamente  “momento”.

Ogni vita da vivere, vivente o vissuta è nel momento ma in dimensioni diverse.

Per cui è semplice intuire che impropriamente posso viaggiare nel tempo, dato che non esiste passato presente e futuro ma posso spostarmi da una dimensione ad un’altra. Posso andare in una dimensione dove gli accadimenti per la mia visione del tempo convenzionale sono passati, o presenti o futuri.

Quello che viviamo in questo pianeta è una “percezione” del tempo. Ci fa comodo sapere che c’è un domani che c’è un oggi e c’era un ieri. Ne abbiamo bisogno per far funzionare anche i nostri 5 sensi. Ma chi sente  la vibrazione dell’anima, sa anche che ciò che appare come un normale scorrere delle ore, in realtà è pura suggestione. Non intendo un mondo alla Matrix ma potrebbe anche essere una cosa che la può ricordare. Nel senso che abbiamo percezione di questa realtà e magari ne stiamo vivendo diverse senza  rendercene conto.

Quindi per fare un banale esempio, io ora sto scrivendo questo articolo, in un altro universo l’ho già scritto, in un altro sto iniziando e in un altro ancora manco mi passa per la zucca di scriverlo.

La mia anima che è pure la vostra, è il fil rouge tra dimensioni e universi unitamente al libero arbitrio che è una legge multi universale.  La mia anima è qui ma anche lì o là immersa in quel “ momento” a modificare lo spazio intorno a sé e imponendo il tempo che lei vuole. Quindi i viaggi nel tempo ( ma non è di fatto il sintagma esatto) in realtà sono possibili perché noi esseri viventi e in questo caso umani,  possiamo aprire attraverso il sentire dell’anima (vibrazione) delle “strade” tra dimensioni e universi diversi dove per orientarsi  è necessario  sentire e o riconoscere  la nostra  stessa  vibrazione o qualcosa che le assomiglia molto.

ciao a tutti

massimo r.

CEO di GhostArk

seguimi  su twitter se ti va: @maxim_reds o su facebook

o se vuoi segui su twitter : @GhostArk_device o su facebook

 

 

 

FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedIntumblrEmail
20

Lascia un commento