I cacciatori di se stessi

Con soddisfazione ho visto su YouTube uno spezzone di Voyager dal titolo Oscure Presenze dove il sign. Giuseppe Dinicastro fa delle affermazioni che io condivido totalmente. guardare dal minuto 8.55.

Tutto passa attravverso la nostra mente o coscienza, o se volete anima o energia che possediamo e produciamo oppure siamo tramite di altro. Ma noi siamo attori protagonisti. un modo o in un altro. A maggior ragione gli audio sia ambientali che via radio e anche l’ attrezzatura che non serve quasi a nulla funziona attraverso di noi. La nostra interazione può essere presente sia a livello cosciente o non cosciente. Noi creiamo. Senza la nostra presenza si originano pochissimi fenomeni anomali. Quello che facciamo come tramite sono interferenze aliene. Anche se vi appare vostra nonna o uno gnomo o una fata . Se avete assistito da soli a fenomeni psico cinetici o acustici o visivi, potete essere certi che siete stati voi a produrli. Se poi siete sotto stress è ancora più facile. Così potete anche capire un bambino o adolescente che vede e sente cose che noi non vediamo o ascoltiamo. I poltergeist si generano da bambini, adolescenti o tardo adolescenti sotto forte stress, anche da ragazzine alla prima mestruazione, un classico caso comunque è la separazione dei genitori o la perdita o l’allontanamento di un familiare. I poltergeist hanno una durata breve raramente durano oltre un anno. Se poi fenomeni si generano senza presenza di bambini o adolescenti, certamente esiste un forte disagio in qualche adulto. Naturalmente non è frequente anzi è raro, anche se molti tengono segreti tali fenomeni per paura di essere presi per pazzi o visionari. Possiamo dunque arrivare alla conclusione che i cacciatori di fantasmi sono in realtà cacciatori di se stessi. Dobbiamo prendere in considerazione anche gli alieni che interferiscono massivamente soprattutto con gli addotti e sono tanti. Se tutti i fenomeni anomali sono riconducibili a noi stessi, in quanto abbiamo una coscienza, o mente o anima, gli alieni si possono presentare sotto ogni forma e interagire sempre attraverso di noi, fregandosene del libero arbitrio. Gli addotti, coloro che sono stati rapiti, hanno una vita di merda, piena di problemi, anche economici e fisici, si sentono falliti, abbandonati, incapaci di avere delle relazioni stabili. Possiamo inoltre teorizzare che qualunque fenomeno anomalo generato da noi stessi, rapiti o meno, può avere anche una stretta connessione con interferenze aliene e non certo con spiriti, fantasmi, demoni etc. Questa non è una regola fissa ma probabile. Cioè una persona può essere sfigata di suo e avere un pacco di problemi di ogni genere . Un’altra, quando d’ un tratto la fortuna gira impovvisamente in negativo, bisogna considerare la possibilità di un intervento alieno. Quindi riassumendo ogni fenomeno anomalo è generato dall’essere umano da lui soltanto, oppure da lui ma pilotato da un’interferenza aliena. Spiriti, fantasmi, demoni, angeli non sono reali ma prodotti della nostra mente o coscienza. Le apparizioni mariane, non sono ciò che fanno credere di essere.

FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedIntumblrEmail
49

I commenti sono chiusi.